Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘soft machines’

La maggior parte dei gruppi progressive formatesi nel primo periodo, quello in cui il genere ancora non esiste o perlomeno non è ancora definito, alla fine degli anni sessanta, sono inglesi.  È già questo di per se è interessante, ma un discreto numero di musicisti e gruppi progressive di successo, proviene da une regione ancora più definita, che coincide con la cittadina inglese di Canterbury. Ma cos’è davvero quella che viene chiamata Scuola di Canterbury?

Caravan

Come dicevo la scuola, anche se è un termine un po’ tirato, nasce sul finire degli anni sessanta. Chiamarla scuola è scorretto proprio perché in realtà si tratta di un ristretto gruppo di musicisti che per caso si trovano a vivere nella zona di Canterbury, e fondano un gruppo: i Wilde Flowers. Da questo iniziale ristretto gruppo prenderanno poi vita alcuni tra i più famosi gruppi progressive. É allora solo a posteriori che si può parlare di scuola, quando quei ragazzi che rispondono a nomi come Daevid Allen, Robert Wyatt, Mike Ratledge e altri, avranno un tale successo da poter essere definiti i maestri della scuola stessa. Ma quali sono questi gruppi? Bè tra i primissimi a formarsi ci sono i Caravan e i Soft Machines. Nel tempo qeusti ed altri musicisti, che si sono incrociati daranno vita ad altri gruppi come i Camel, i Gong, gli Hatfield And The North, i Gilgamesch.

The Soft Machines

Per chi conosce la loro musica, può sembrare strano che sonorità così differenti abbiano un origine comune. In quali tratti distintivi si ritrovano tutte queste sperimentazioni? Forse la risposta si può trovare ancora una volta nelle origini, e in effetti vediamo che il progressive di Canterbury prende spunto dal movimento underground e psichedelico, in voga in quegli anni in Inghilterra. Le prime composizioni dei gruppi citati esplorano infatti la psichedelia riuscendo al contempo ad amalgamarla con le sonorità più rock, senza disdegnare quegli elementi che permettono di collocare questo genere in un rock colto. Si fanno sentire le influenze di musica classica, ma soprattutto jazz.

Annunci

Read Full Post »